Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
26 gennaio 2010 2 26 /01 /gennaio /2010 15:07
 
 
Blog della Fondazione ça ira!



Paul Neuhuys: Clément Pansaers, "Paria in demolizioni", 1921


eluard01Clément Pansaers è il solo rappresentante di Dada in Belgio e non è affatto probabile che gliene saremo mai grati. Quindi nessuno più facilmente di Clément Pansaers riesce a lasciar fluttuare il proprio spirito alla periferia del mondo ragionevole, nelle regioni difficilmente accessibili dell'assurdo.


Le Pan-Pan au cul du Nu Nègre [Il Pan-Pan al culo del Nudo Negro] è la prima prova di Clément Pansaers. Questo titolo può significare il "Nudo Negro" seguito dal "Pan-Pan", ma credo che Clément Pansaers chiama "Pan-Pan" una pistola. Allora? sarebbe diverso. Clément Pansaers ascolta tutti i suoni discordanti che ci circondano oggi. Sembra aver fatto il giro di tutte le idee come testimoniano alcune frasi: ("Una museruola al rettore della brutalità", ecc) e dà infine l'impressione di un fonografo disorganizzato che, arrivato in fondo al disco, si metta a battere il tamburo. Clément Pansaers abuse delle terminologie ricercate. Si pensa a momenti a lo scolaro limosino di Rabelais ma se ne giustifica dicendo: "Un chimico fallito vale il filosofo- che facendo evaporare dei vocaboli scopre dei princìpi".

 

In  Bar Nicanor, Clément Pansaers prosegue la stessa tendenza ma ad un grado ancora più violento. Clément Pansaers si lancia in forti voluttà. Nel pezzo intitolato Aéro rovescia i quattro punti cardinali. Viaggia nel vuoto, effettua "delle curve in altalena". Le orecchie gli fischaino a forza di "brucare i rozzi suoni  [Brouter les bruits bruts] in gamme interplanetarie". Schianta il suo motore per trarne il maggior rendimento possibile.

 

L'ebbrezza gli procurerà le stesse sensazioni eterogene. Porta le labbra a tutti gli elettuari e scruta la sua semi-ebbrezza per metterer a nudo la particella di immaterialità che palpita in lui. Vanta il carattere eminentemente cosmopolita della ubriacografia. Risolvere l'esistenza è, secondo lui, "beccarsi una sbornia incommensurabile" finché i muri vacillano mentre il pricipio dell'essere segue "la corsa variopinta verso la qualità pura, denominatore infinito conducente a zero pan-0".

 

Delle sensazioni pervertite percorrono le zone erogene. Saccheggia la donna come farebbe un bambino con un giocattolo, per dispetto di non riceverne di più belli ancora. Clément Pansaers fa pensare a degli Esseintes che rispondono alle più folli audacie dell'uomo nuovo.

pansaers-e-Ananga--1921.jpg

Clément Pansaers e suo figlio Ananga, 1921


In L’Apologie de la paresse, un sommovimento morbido sembra risultare da questo costante sforzo di intervento mentale. Delle scosse improvvise come delle suonerie elettriche crepitano nella sua testa. Clément Pansaers è stato di volta in volta "un domatore di tribadi", "un paria in demolizioni, "un violatore dell'identità umana".


Gli uomini gli apparivano come degli asessuati. Con una indifferenza erasmiana effettua l'apologia dell'ozio. Cos'è il cinismo, se non  l'ozio? L'ozio è la condizione sovrana della ragione umana.

 

       È fastidioso

       il mio encefalo è scordato

       Impossibile regolare il mio intendimento

       al diapason delle volizioni cosmiche di moda.

 


Si rassegna a sacrificare all'ozio:


 

       Ti rivolto?

       Ogni rivolta abortisce.

 

[Je te révolte ?

Toute révolte avorte.]



Per cosa insorgere? Facciamo dunque come gli altri. Invece di fare la rivoluzione, facciamo lo sciopero generale. Tutto qui. L'ozio inoltre si estende sino ai primi elementi terrestri.


 

       Morbidezza spasmodica

       Il mare e la terra

       si compenetrano

       e la commozione è comatosa

 

Paul NEUHUYS




[Traduzione di Elisa Cardellini]



LINK al post originale:
Clément Pansaers, paria ès démolitions

 


LINK pertinenti all'argomento trattato:


Rossano Rosi, L'eterno ritorno del pan-pan al culo, 1991

 

Pan! Pan! Pansaers

 

Clément Pansaers, L'Apologia della pigrizia, 1921, I parte

Condividi post

Repost 0
Published by Elisa - in Testimonianze
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : DADA 100
  • DADA 100
  • : In attesa delle giuste celebrazioni che vi saranno nel mondo colto per il primo centenario del grande movimento Dada di arte totale, intendiamo parlarne con un grande anticipo di modo che giungendo la fatidica data molti non siano presi alla sprovvista grazie al mio blog.
  • Contatti

Profilo

  • Elisa
  • Amo l'arte in generale, di ogni tempo e cultura storica, soprattutto le avanguardie artistiche e le figure più originali ed eterodosse.
  • Amo l'arte in generale, di ogni tempo e cultura storica, soprattutto le avanguardie artistiche e le figure più originali ed eterodosse.

Link