Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
27 ottobre 2009 2 27 /10 /ottobre /2009 19:18
 
Blog della Fondazione ça ira!









Francis Picabia non pensa alle realizzazioni. Impiega nel distruggere tutta una esatezza sistematica. Si cercherebbe invano, inoltre, un'assenza più completa del senso morale.

 

È nel turbamento consecutivo all'amore che Francis Picabia cerca a formarsi una concezione dell'umanità spogliata di ogni illusione

 

Leggete il mio libricino

dopo aver fatto l'amore

davanti al camino di gomma

 

Chiama questo libricino: Pensées sans langage [Pensieri senza linguaggio]. Perché non vuole essere ingannato dalle parole.

 

Non distingue più i valori. Amore, arte, religione: reazioni chimiche. È un dadaismo fisiologico. Il cuore somiglia alla prostata, il ventre al cervello. E Francis Picabia dira:

 

Gli avvenimenti della mia vita

accadono nella salsa

delle pulsazioni del mio cuore

 

In La Fille née sans mère [La Figlia nata senza madre], poesie accompagnate da disegni, si dedica a vedere funzionare il meccanismo erotico. Considera il desiderio come la sola realtà e cosa non molto importante in sé annette fede oltre allo zoide seminale.

 

La vita, secondo Picabia, non è un "cavolo alla crema", è "una vecchia scatola musicale" che emette sempre lo stesso ritornello. In quanto al prezzo che annette alle conoscenze umane? Gli uomini pensano, egli dice, "in libero cinese".

 

Francis Picabia prova un piacere innocente a lanciare delle palle malleodoranti nelle scuole e nelle accademie. L'odore dei cadilati non sembra disturbarli.

 

In  Jésus-Christ Rastaquouère  [Gesù Cristo Rastacuero], la filosofia disincantata di Picabia sembra voler per un momento uscire dalla sua incoerenza. Ma se Picabia si spiega un po' più chiaramente del solito, è per voltare come un guanto il senso comune. Il suo spirito volontariamente disorientato si diverte a rovesciare la scala dei valori. "Sono le parole ad esistere, dice, ciò che non ha nome non esiste". E per non so quale dispetto metafisico si esercita con un'abilità da prestidigitatore a giocare con destrezza con le locuzioni tradizionali:


 

Non dò la mia paola d'onore che per mentire

Barate dunque, ma non nascondetelo!

Barate per perdere, mai per vincere, perché quello

che vince si perde egli stesso, ecc.

 

e riassume la sua opinione sulla vita sotto forma di una breve storia, "la storia di un uomo che masticava una pistola!"

 

Quest'uomo era già vecchio, dalla sua nascita si dedicava a questa strana masticazione; in effetti la sua arma straordonaria doveva ucciderlo se si fosse arrestato un istante; eppure era consapevole del fatto che un giorno, irrevocabilmente, la psitola avrebbe sparato e lo avrebbe ucciso; tuttavia, senza stancarsi, continuava a masticare...

 

Francis Picabia, per quanto strano sembri, è un poeta tragico.

 

Paul NEUHUYS

 



 

[Traduzione di Elisa Cardellini]


 

LINK al post originale:

Francis Picabia, poète tragique


 

LINK pertinenti alla tematica trattata:

Al Tempo dell'Occhio Cacodilato, 01

 

 

LINK ad un mio video su Picabia dal mio canale You Tube:

 

 


 

 

 

Condividi post

Repost 0
Published by Elisa - in Testimonianze
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : DADA 100
  • DADA 100
  • : In attesa delle giuste celebrazioni che vi saranno nel mondo colto per il primo centenario del grande movimento Dada di arte totale, intendiamo parlarne con un grande anticipo di modo che giungendo la fatidica data molti non siano presi alla sprovvista grazie al mio blog.
  • Contatti

Profilo

  • Elisa
  • Amo l'arte in generale, di ogni tempo e cultura storica, soprattutto le avanguardie artistiche e le figure più originali ed eterodosse.
  • Amo l'arte in generale, di ogni tempo e cultura storica, soprattutto le avanguardie artistiche e le figure più originali ed eterodosse.

Link